PROGETTI IN CORSO

La registrazione della scuola


Dal 2019, la priorità progettuale è ricaduta sulla registrazione della scuola presso il Governo Tanzano. Questo consentirà agli studenti di conseguire, alla fine dei tre anni di studi presso il VTC, una certificazione riconosciuta a livello nazionale. Questo diploma darà loro maggiori possibilità lavorative e di studio all’interno del paese, e permetterà alla scuola di avere accesso ai syllabus nazionali.
Per rispettare gli standard stabiliti dal Governo per la registrazione, l’associazione ha finanziato numerosi investimenti finalizzati allo svolgimento di diversi lavori all’interno della scuola. Questo ha permesso di avvicinarsi al rispetto delle normative nazionali previste per la registrazione.

WhatsApp Image 2022-03-18 at 3.50.17 PM.jpeg

Alimentazione

 

Con l’obiettivo di soddisfare il fabbisogno alimentare giornaliero degli studenti, Students For Humanity ha avviato un'opera di bonifica e coltivazione di dieci ettari di campo adiacenti al villaggio, sei per la coltivazione di mais e quattro di fagioli, insieme allo sforzo di Baba Stanislaus che ha adibito due ettari di campo per la coltivazione di girasoli e verdure di vario genere. Della cura di questi campi si occupano sia gli studenti della scuola che gli abitanti del villaggio, i quali vengono ricompensati tramite parte del raccolto. 
In aggiunta al raccolto, si prevede che venga realizzato un pollaio che possa garantire ai ragazzi una dieta diversificata. L’obiettivo è rendere la coltivazione delle terre una fonte di guadagno per la scuola, oltre che di sostentamento. Questo permetterà alla mission di avanzare verso l’obiettivo dell’autosufficienza. 

 

Autosufficienza

 

L’obiettivo finale del progetto è aiutare la scuola a trovare nuove fonti di reddito che la rendano completamente autosufficiente, in modo che il nostro supporto finanziario non sia più necessario. Al momento, la scuola gestisce i seguenti shop: 

WhatsApp Image 2022-03-18 at 4.02.06 PM.jpeg

Barber Shop

 

In Tanzania, per motivi di igiene, gli studenti sono tenuti a portare sempre i capelli molto corti. Questo li porterebbe a spendere 1000 scellini ogni due settimane per un nuovo taglio, ovvero l’equivalente di tre colazioni.  Per ovviare al problema, nell’estate del 2019, i volontari di Students For Humanity hanno ideato e realizzato un Barber Shop, dotato di tutti i materiali necessari. Con l’aiuto dei ragazzi, i volontari hanno ridipinto e abbellito la stanza, creato un'insegna, collegato il sistema elettrico e acquistato uno specchio, una sedia girevole e due rasoi elettrici. Questo shop è completamente autogestito dagli studenti della mission, i quali tagliano i capelli gratuitamente agli altri studenti, sotto la supervisione di Godfrey, l’insegnante di falegnameria.

 

 

Shop di Clelia

 

Questo negozio vende “super-basic needs”. Il Baba si procura il cibo e i vari articoli a Iringa e li porta a Clelia, la quale lavora all’interno dello shop. I soldi raccolti da questa iniziativa vengono destinati dalla parrocchia.

Shop Sarte

 

In negozio vengono venduti gli abiti cuciti dalle studentesse del corso di sartoria durante le lezioni e da Aporina, sarta che vive vicino alla mission e con cui l’associazione collabora. 

Ristrutturazione degli spazi

 

Al fine di garantire un sempre miglior tenore di vita agli studenti che vivono la scuola e di soddisfare le esigenze del corpo studentesco in costante aumento, Students for Humanity da sempre destina parte dei fondi alla ristrutturazione degli spazi all’interno della missione. Ad oggi abbiamo portato a termine diversi progetti: la creazione di un bagno per le ragazze, la ristrutturazione del dormitorio femminile, la ristrutturazione della cucina del Baba, la costruzione del laboratorio di muratura, la costruzione dei lavabi e il rinnovo di altre stanze della scuola.