The Students for Humanity Review

October 29, 2019

Per questa edizione di Humans of Students, raccontiamo l’avventura vissuta da Sofia, studentessa di giurisprudenza che è uscita dalla sua realtà ed ha toccato con mano una realtà a molti ignota ma gravemente caratteristica di crescenti numeri di popolazione nel mondo, la vita dei rifugiati.

Sofia ha impiegato tre settimane delle sue vacanze estive per lavorare come volontaria presso AVSI in Libano.

AVSI, nata nel 1972, è un’organizzazione non profit che realizza progetti di cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario in 32 Paesi del mondo, riconosciuta dai Ministeri degli Esteri e accreditata presso l’UNICEF.

Impegnata in 26 insediamenti informali di profughi siriani, Fondazione AVSI realizza progetti di sostegno a numerose famiglie siriane fuggite in Libano a causa della guerra.

Dopo oltre...

April 12, 2019

“We imagine a world where girls are healthy, educated, and in control of their own destiny – free from violence, disease, and limitations based on gender.

WISER works with girls to transcend poverty, HIV/AIDS, and gender-based violence. We do this by creating environments that empower young women to drive change in their communities.”

Questa è la missione di WISER International, fondazione di cui fa parte Gaia Torchiani, membro di Informa(l)mente, la cui sensibilità si è sempre orientata verso il problema della disuguaglianza di genere.

La fondazione ha creato la WISER Girls Secondary School a Muhuru Bay, in cui provvede a tutto ciò di cui le ragazze che vivono in collegio hanno bisogno, vestiti, libri, cibo nutriente, un’educazione sessuale, un luogo sicuro dove vivere, modelli di donne a cu...

January 18, 2019

L’Human of Students di oggi è Maria Cristina Speciale della sezione fundraising che attraverso il suo racconto ci poterà con se' in Etiopia, nella città di Wolisso, e ci presterà i suoi occhi per guardare a questo progetto con la consapevolezza di chi è partito e ha assunto una nuova prospettiva sul mondo e su stesso. 

“Parlaci dell’associazione con cui sei partita”

L'associazione con cui sono partita è il Leo Club, ha un'estensione mondiale e l'obiettivo principale è quello di fare Service. Fare Service per noi significa servizio e non si può definire in un modo solo. Quello che facciamo non è sempre beneficenza, ma spesso sono progetti per il bene della comunità locale o internazionale. Ci sono due modi principali per fare service: raccogliere fondi o sensibilizzare. Sostenere un impe...

October 23, 2018

Last October 10th was the 16th “World Day against Death Penalty”, organised by the World Coalition against the Death Penalty.

Although many people could think it is an obsolete and distant institution, unfortunately, in the 21st century, there are still countries that keep death penalty in their criminal system. Precisely fifty-six, according to Amnesty International report for 2018. Only last year, twenty-three of them have sentenced to death at least 993 people. This number is even more impressive if we consider that is reached not counting China, which marks death sentences as state secret, in order to hide these data from organizations and medias. 

Due to this circumstance, Amnesty International launched a campaign in Belarus, Ghana, Japan, Iran and Malaysia, so that national governments...

May 15, 2018

“Cosa vuoi fare da grande?”. Credo che ognuno di noi possa affermare che questa domanda gli è stata posta almeno una volta nel corso della propria vita. La risposta sarà dipesa certamente dall’età ma con buona approssimazione sarà stata “l’avvocato”, “il cantante”, “il calciatore, “lo scienziato”, “l’architetto”; in alcune zone della Sicilia, della Calabria, della Puglia e della Campania dei bambini rispondono “il boss”.

È questa la più grande aspirazione di molti bambini che provengono da famiglie appartenenti alla criminalità organizzata ma non solo, tra di essi ci sono anche quelli cresciuti in piccole società capeggiate a tutti gli effetti dalla mafia e che quindi aspirano a militarvi. Tendenza più recente, inoltre, in seguito al ricambio generazionale determinato dalla morte o dalla ca...

April 20, 2018

“E tu, tu che pensavi

Che fosse tutta acqua passata

Che questa tragica misera storia

Non si sarebbe più ripetuta

Tu che credevi nel progresso

E nei sorrisi di Mandela

Tu che pensavi che dopo l'inverno sarebbe arrivata una primavera

E invece no

E invece no”

Titolo: L’uomo nero

Autore: Brunori Sas

Data di uscita: 2017

Genere: musica pop

L’insight into beauty di oggi ce la offre Dario Brunori, in arte Brunori Sas, cantautore calabrese ormai noto per il suo stile semplice, diretto, ma che trasmette pensieri di grande portata. Il brano con cui ci ha regalato un “assaggio di bellezza” è L’uomo nero, appartenente al disco A casa tutto bene (gennaio 2017), vincitore del premio Amnesty International Italia 2018 (nel solco dell’iniziativa Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty, creata nel 1998 per diffond...

February 22, 2018

Il 23 giugno 2017 è stato un giorno importante per l’ordinamento giuridico italiano: è stata approvata la legge n. 103 che mira a realizzare, tramite i decreti attuativi delegati al governo, la riforma penitenziaria. La disciplina delle pene e delle misure di sicurezza è attualmente contenuta in una legge risalente al 1975 che non è più all’altezza di un sistema penale garantista e all’avanguardia sul piano mondiale.

La riforma del 2017 è guidata dal dettato costituzionale, in particolare dall’art. 27,3, che recita:” Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato”, principio di capillare importanza, codificato anche nella Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo ma che, purtroppo, è stato disatteso nel contesto p...

February 2, 2018

Continua il progetto di Cittadinanza e Costituzione presso la scuola elementare Carlo Poma di Milano!

In occasione della quarta lezione abbiamo ragionato con i bambini sul tema della libertà personale, enunciata dall’articolo 13 della Costituzione.

Dopo aver spiegato la disposizione dal punto di vista tecnico e le implicazioni che ha nel nostro ordinamento, abbiamo voluto rendere i nostri piccoli studenti protagonisti di alcune semplici vicende giudiziarie, in cui hanno interpretato i ruoli di accusa, difesa e organo giudicante. Il risultato è andato al di là di ogni più rosea previsione. I bambini si sono calati nelle parti con la consapevolezza dell’importanza dell’argomento e hanno saputo utilizzare le nozioni che gli erano appena state trasmesse.

Sembrerebbe impossibile sentir parlare dei...

December 12, 2017

Quanto vale una vita? È un interrogativo che si sono poste tante persone nella storia. Se lo sono chiesto i mercanti di schiavi africani che per due secoli hanno venduto manodopera da sfruttare nelle piantagioni delle colonie americane; se l’è chiesto Oskar Schindler quando cominciò ad acquistare ebrei deportati nei campi di concentramento polacchi per impiegarli nella sua fabbrica, strappandoli alla morte. Ma questi sono episodi che appartengono al passato, pagine di una storia terribile ma ormai trascorsa e archiviata.

È, ormai, pacifico che la vita abbia un valore non quantificabile, è un diritto fondamentale, indisponibile e inviolabile, che per espressa disposizione di legge sfugge al dominio pressoché indiscusso del meccanismo della domanda e dell’offerta. Lo riconoscono, secondo form...

October 26, 2017

Secondo uno slogan pubblicitario divenuto celebre, per cambiare i mondo bisogna solo essere “abbastanza folli da credere di poterlo fare”; secondo Malala Yousafzai, pakistana di appena 20 anni, invece, bastano un bambino, un insegnante, una penna e un libro.

“Education first” è il messaggio chiave della sua lotta in difesa dei diritti civili, la chiave per il cambiamento.

Costretta a vivere in una realtà dominata dalla violenza indiscriminata a opera dei talebani, da un’ermetica chiusura nei confronti dell’esterno e delle “oscenità” occidentali e in cui è stata instaurata un tipo di società maschilista e patriarcale, Malala comprende l’importanza dell’istruzione, del saper sfruttare le potenzialità di un libro e di una penna, perché i libri ampliano gli orizzonti, offrono spunti di riflessio...

Please reload

Post in evidenza

Working for Wasa: what you already know, what you have always wondered and what you might not expect about Students for Humanity’s project

November 8, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

December 3, 2019

November 26, 2019

November 22, 2019

Please reload

Copyright © 2017 Students for Humanity

Desk Volontariato - Sportello Unico, Piazza Sraffa 13 Milano

as.studentsforhumanity@unibocconi.it