The Students for Humanity Review

May 17, 2018

Questo non si propone di essere un articolo su di un tema sociale. Questo è un articolo su una società, e su chi era emarginato ai confini di questa: classi inferiori, etnie, diversi, esuli, reietti.


A volte un rinnegato può inserirsi all’interno del suo contesto originario per mezzo di un’opera d’arte, di un’azione meritoria, di un’invenzione, di un brano... È proprio questo il caso di Django Reinhardt, esule in patria, “cavalier senza paura d’una solitaria guerra” musicale, osannato dagli animi più sensibili tanto quanto non compreso dalle masse.
Perché l’isolamento dall’alta società è ciò che ti aspetta quando sei un ragazzo gitano che girovaga con il suo clan tra la Francia e il Belgio di inizio Novecento.
Se poi la sorte ti gratifica anche con la perdita dell’uso della gamba destra e...

Please reload

Post in evidenza

Working for Wasa: what you already know, what you have always wondered and what you might not expect about Students for Humanity’s project

November 8, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

April 18, 2020

April 10, 2020

April 3, 2020

March 31, 2020

March 10, 2020

February 25, 2020

February 19, 2020

Please reload

Copyright © 2017 Students for Humanity

Desk Volontariato - Sportello Unico, Piazza Sraffa 13 Milano

as.studentsforhumanity@unibocconi.it