The Students for Humanity Review

May 8, 2020

“Udine, straniero minaccia poliziotti in questura”, “Salerno, straniero aggredisce medici e distrugge l’ambulanza”, sono i titoli notizie comparse nei primi mesi del nuovo anno, possono sembrare un incipit come un altro, fornendo informazioni essenziali su luogo e fatto, eppure, ad un più attento sguardo c’è un’indicazione superflua: la parola “straniero”. 

Quale valore aggiunto fornisce alla notizia il fatto che l’autore fosse “straniero”? Sarebbe stato, forse, meno grave se l’autore di un’aggressione, di uno stupro fosse stato italiano? Nel nostro codice penale l’essere di nazionalità estera non costituisce un’aggravante alla commissione di un reato; la criminalità è e deve restare scevra da considerazioni etniche.

L’indicazione è funzionale, piuttosto, a suffragare lo stigma dello stranie...

Please reload

Post in evidenza

Working for Wasa: what you already know, what you have always wondered and what you might not expect about Students for Humanity’s project

November 8, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

April 18, 2020

April 10, 2020

April 3, 2020

March 31, 2020

March 10, 2020

February 25, 2020

February 19, 2020

Please reload

Copyright © 2017 Students for Humanity

Desk Volontariato - Sportello Unico, Piazza Sraffa 13 Milano

as.studentsforhumanity@unibocconi.it