The Students for Humanity Review

April 13, 2018

Il racconto di Francesca: “una delle decisioni migliori che io abbia mai preso”

Francesca, 19 anni, studia giurisprudenza in Inghilterra. L’università le dà molto da fare, ma quando non è sui libri, Francesca si dedica agli altri. Per anni è stata attiva nel sociale, svolgendo attività molto diverse tra loro tra cui prendersi cura di bambini provenienti da situazioni familiari difficili e precarie, o andare a trovare gli anziani dell’ospizio della sua città. Quando nel 2015 le si è presentata l’opportunità di andare a fare volontariato all’estero, Francesca non ha potuto dire di no, ed è così che è partita insieme ad un gruppo di studenti come lei per il Nepal per due settimane. Ci racconterà la sua meravigliosa esperienza tramite questa intervista.

Ciao Francesca, tra tutti i posti, perché...

February 16, 2018

“Arrivare nei villaggi rurali è bellissimo, tutti ti guardano perché sei diverso ma ti fanno sentire a casa. Per accoglierti, ti darebbero tutto quello che hanno anche se sono poverissimi”

Presentati.

Ciao, sono Tiziano Passerini, ho 23 anni e sto frequentando il primo anno della specialistica in Amministrazione Finanza e Controllo in Bocconi.

Parlaci del tuo ruolo in Students for Humanity.

Sono entrato in associazione a Settembre 2016 nella sezione Estero, anche a seguito della mia esperienza in India e ora mi occupo anche del Desk Volontariato.

Raccontaci la tua esperienza di volontariato.

Da qualche tempo mi sono avvicinato al volontariato internazionale, che trovo un’esperienza bellissima per immergersi in un’altra cultura, fare del bene verso chi è più vulnerabile e imparare a vivere la nos...

January 18, 2018

In questa seconda intervista, Francesco ci racconta del suo viaggio da un punto di vista umano. Nella prima parte, infatti, Francesco ci aveva esposto quelle che erano le motivazioni che lo hanno spinto ad intraprendere questo viaggio. Gli abbiamo chiesto di spiegarci cos’è il progetto democratico che si sta realizzando in Rojava. Necessariamente, l’enfasi del discorso è stata posta sui fondamenti teorici che hanno dato vita al Sistema Federale Democratico del Nord della Siria. Quest’oggi, invece, abbiamo chiesto a Francesco di parlarci di emozioni, sensazioni, degli uomini e delle donne, che ha incontrato durante il suo viaggio nella Siria del nord.  

Cos’è rimasto del fenomeno ISIS? Gli strascichi della crudeltà dello Stato Islamico si riflettono in maniera evidente tra le rovine di Koban...

January 16, 2018

Da sempre gli studenti di economia, specie quelli della Bocconi sono visti come degli automi senza cuore interessati unicamente a fare soldi, al famoso “fatturare”. Impossibile dunque immaginare questi vampiri assetati di crediti fare qualcosa per altre persone, e per di più gratis. Eppure pare che anche questi ragazzi abbiano un cuore e facciano del volontariato.

Prova ne è Carlo Giannone studente al secondo anno del Corso in Management (CLEAM) all’Università Bocconi che fa da volontario per l’associazione Pane Quotidiano. Per capire di più quello che fa, e le motivazioni dietro la sua scelta, gli abbiamo fatto alcune domande.

Carlo perché hai deciso di fare volontariato?

“L’idea di aiutare gli altri è qualcosa che mi ha sempre attratto. Avevo voglia di fare qualcosa di pratico per chi è men...

Please reload

Post in evidenza

Working for Wasa: what you already know, what you have always wondered and what you might not expect about Students for Humanity’s project

November 8, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

April 18, 2020

April 10, 2020

April 3, 2020

March 31, 2020

March 10, 2020

February 25, 2020

February 19, 2020

Please reload

Copyright © 2017 Students for Humanity

Desk Volontariato - Sportello Unico, Piazza Sraffa 13 Milano

as.studentsforhumanity@unibocconi.it