L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul Lavoro

April 6, 2018

 

 

I nostri giovani Giuristi della Scuola Elementare "Carlo Poma" continuano il loro percorso nel progetto di Costituzione e Cittadinanza "La Bocca della Verità". 

Questo mese l'attenzione si è concentrata sul Lavoro, quale elemento imprescindibile per la nostra Storia e il nostro Stato, Diritto fondamentale e oggetto di continui dibattiti. 

L'impegno dei Ragazzi (di età compresa tra 9 e 10 anni) si rafforza sempre piu' e sono diventati talmente bravi da poter redigere loro un elaborato di sintesi sull'incontro. 

Vi mostriamo, soddisfatti e divertiti, il risultato.

"Il lavoro è la base e la fonte della nostra Costituzione (lo dice proprio l'articolo 1 infatti).

È un dovere e anche ma soprattutto un diritto: non si possono discriminare i lavoratori (questo lo dice la Legge 300, chiamata "Statuto dei lavoratori", che è meno importante della Costituzione, ma è comunque importante). Non si può discriminare per differenze di religione, lingua, nazionalità, sesso, colore della pelle, handicap... . I lavoratori hanno diritto a ricevere un salario bilanciato a seconda delle ore di lavoro (e possono fare massimo 40 ore). Inoltre il lavoratore ha diritto ad almeno un giorno di riposo, ma almeno, poi possono dargliene anche di piu'.

È solo grazie ai lavoratori che oggi abbiamo dei diritti : per millenni si credeva che queste persone fossero oggetti, i potenti non davano loro diritti e pause. I lavoratori, stremati di questa vita, si ribellarono e molti morirono. Nel 1948 l’assemblea Costituente finì la Costituzione e allora pensarono di dire che tutti i deboli come i lavoratori dovevano ricevere protezione, e tutti dovevano essere uguali, come i padroni e i lavoratori.

E in fine ogni cittadino deve avere una vita libera e dignitosa senza nessuno che gliela stravolga (lo dice l'articolo 4)."

Ogni incontro i ragazzi si dimostrano sempre più' entusiasti: pongono domande interessanti, fanno riflessioni profonde e, naturalmente, molto divertenti.

Tra simulazioni processuali (nella foto possiamo vedere un Onorevolissimo Organo Giudicante composto da Martina, Jury e Luca in procinto di una Condanna per Percosse), analisi delle Fonti, Giochi e confronti lo scambio è reciproco e continuo.

 

La prossima lezione sarà l'ultima per questo anno scolastico. Di cosa ci occuperemo? Lo scopriremo presto!

 

Michol Bartucci

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Working for Wasa: what you already know, what you have always wondered and what you might not expect about Students for Humanity’s project

November 8, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

March 10, 2020

February 25, 2020

February 19, 2020

February 14, 2020

February 11, 2020

December 3, 2019

Please reload

Archivio